Blog

L‘ ARCO : UNA MAGIA ?

L‘ ARCO : UNA MAGIA ?

In architettura  il primo elemento che viene in mente è il muro in cui solitamente si devono operare aperture , ma il muro realizzato ad elementi sovrapposti (mattoni) crolla. Si può  sostenere l’ apertura con un voltino, ma  per le aperture di maggiori dimensioni il voltino non basta e allora? Allora ecco che fa la sua comparsa l’ arco. Questo in estrema sintesi, naturalmente, ma sostanzialmente è proprio così. Ma perché l’ arco? Perché l’ arco fa una magia : con molto meno materiale resiste, ed è possibile realizzare aperture (campate nel caso ad esempio di ponti) di notevoli dimensioni con meno materiale.
L’arco propriamente detto non venne mai utilizzato nelle strutture monumentali nell’arte greca, se non in casi rari. L’arco in muratura conosce in Italia il suo uso massiccio inizialmente a partire dagli etruschi, Successivamente nell’arte romana trova il suo sviluppo più diffuso, cito ad esempio gli acquedotti . E nell’ arte gotica trova  il suo più ispirato utilizzo (chi non ha presente la cattedrale di Chartres ? )

INTERNO CHARTRES

archi gotici a Chartres

Nell’ architettura moderna questo elegante elemento strutturale si è fatto sempre più leggero e tecnologicamente avanzato per la realizzazione di strutture anche ardite come ponti e dighe (si dighe… la diga è un arco che resiste alla spinta dell’ acqua…) e mille altre applicazioni. La nostra società realizza strutture ad arco dalla sua nascita e forse anche ai non addetti ai lavori siamo riusciti a spiegarne uno dei motivi tecnici.

articolo archi interno Volvera

palazzetto ad archi in acciaio autoportanti

Con le strutture in acciaio ad arco autoportante abbiamo realizzato, utilizzando una lamiera strutturale di soli due millimetri di spessore una campata di quasi quaranta metri… non è una magia resa possibile da questa forma? Se ti interessa vedere cos’ altro realizziamo ed avere un preventivo per un qualsiasi tipo di struttura visita il nostro sito www.archisrl.com

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>